sabato 6 novembre 2010

La Lega: tutta colpa di quelle "mezze mignotte".

Ammazza com'è cambiata questa Lega! Pensate: ieri sera un illustrissimo esponente padano, ospite del programma di Rai 2 "L'Ultima Parola", ha completamente assolto il Presidente Silvio Berlusconi dal perpetuo, ridondante scandalo Escort. Con un accanimento direzionato unicamente nei confronti delle ragazzine invitate a Villa Certosa, del loro modo di vestire, del loro modo di essere, che con le dovute proporzioni mi ha ricordato tanto l'atteggiamento di quelle persone che giustificano certi stupri: in fondo quell'uomo "è stato provocato" ...
"Non è Berlusconi che tira fuori queste cose, se non ci fossero altri che le sfruttano ... Se è deprecabile l'atteggiamento di chi eventualmente sfrutta queste ragazze, che si chiami Pinco o Pallino, è altrettanto deprecabile il comportamento di queste ragazze che usano il proprio corpo per fare chissà che cosa, mi piacerebbe che la D'Addario, la Noemi, la Magda, la Nadia, la Ruby fossero in questo momento in Veneto a spalare fango, dove ci sono persone che di queste mezze mignotte se ne fregano. Berlusconi non è un Santo, non è un Diavolo, sta amministrando bene da anni questo Paese con la Lega ... una l'altro giorno diceva che con il Jet privato del Presidente portavano la Marijuana in Sardegna e poi in 25 si facevano un cannone in casa sua ... maddai, un minimo senso della misura bisognerebbe averlo! (da che pulpito!) ... il governo non sta mica lì a telefonare a Ruby, fa cose ben più importanti, e quelle ragazze a differenza delle donne leghiste mi mettono un'enorme tristezza ...

Insomma chissenefrega di chi va a casa Berlusconi, gli scandali sono altri, io con Berlusconi ce l'ho perché non ha preso i difensori giusti per il Milan, poi a casa sua può invitare chi vuole, pagarli quanto vuole e fagli i regali che vuole ...".
Matteo Salvini, Lega Nord, 5.11.2010 - Video.