sabato 16 aprile 2011

Berlusconi scrive ad Hitler.

-
Fino all'anno scorso lo paragonava in continuazione ad Adolf Hitler. Oggi invece - è notizia di poche ore fa - gli scrive lettere rispettose ed amorevoli, invitandolo personalmente e con largo anticipo ad un evento che si terrà a Milano tra 4 anni, e cioè Expo 2015. Ebbene sì, tenetevi forte: Silvio Berlusconi vuole l'amicizia del Presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad.

10 commenti :

Anonimo ha detto...

si ha anche una pagina su FB con il nome PUTTO D'HARDCORE!

meo patacca

Valpeg ha detto...

Uhm... Forse ha contattato l'Associazione Nazionale Mamme perché sta organizzando una serata MILF...

Anonimo ha detto...

Inaccettabile.
L'Iran è un baluardo musulmano da combattere, non da invitare alle manifestazioni costruite dalla 'ndrangheta.

Anonimo ha detto...

dite a berlusconi che l'iran ha un regime comunista, vedrete ci ripenserà!

meo patacca

Anonimo ha detto...

A parte che una telefonata anche di saluto da una persona come lui ad una associazione della mamme doveva essere rifiutata, perchè tutto si può dire, ma da lui qualsiasi esempio di famiglia è assurdo, tranne che qualche mamma sia della stessa pasta di quella che ha mandato la figlia ad Arcore , è gli ha raccomandato di farsi dare più soldi rimproverando la figlia che gli dice che era distrutta " ma lo sai che 6.000 euro sono dodici milioni di vecchie lire " vergogna

Anonimo ha detto...

B. e quell'altro giovincello con la voce roca e leghista convinto mi sembrano usciti da una cinegiornale Luce degli anni 30.

Calimero

Anonimo ha detto...

tranquilli... con la sfiga che porta, dopo Ben Alì, Mubarak e Gheddafi, vorrà dire che Ahmadinejad sarà il prossimo a trovarsi nella merd4...

biglombo

Ishiki Takai ha detto...

Quanti esperti dell'Iran vedo qui, siete solo poveri illusi vittime della propaganda sionista, purtroppo :)

Anonimo ha detto...

L'anonimo che con una manciata di parole unisce 'ndrangheta, Expo, Iran, musulmani e Berlusconi, per dichiarare inaccettabile un invito a uno Stato che fa parte dell'ONU e che intrattiene relazioni economiche anche con l'Italia, rende l'idea dell'imbecillità dilagante tra i frequentatori del web. Effe Esse

Anonimo ha detto...

@ Effe Esse, non so chi sia l'anonimo ma qualche dubbio l'ho avuto anch'io, ma credo sia stata una battuta ironica.

Che la figlia di Gheddafi aveva un incarico dall'ONU come ambasciatrice di buona volontà per trattare e combattere la violenza sulle donne non è una panzana.

Che la n'andrangheta sia presente a Milano non è una diceria da bar dello sport, Milano risulta la città con la più alta infiltrazione mafiosa d'Italia!

Che B. abbia stretto amicizie con dittatori musulmani-islamici poi fallite miseramente non è una bugia dei comunisti.

Poi se B. vuole farci intendere che la democrazia ideale è quella Iraniana allora ce lo dica chiaramente.

Calimero