giovedì 24 novembre 2011

Credo in un solo Signorini.

Una è Sabina Began, l'Ape Regina, amante prediletta del Cavaliere, padrona assoluta dei festini di Arcore, indagata a Bari per lo scandalo escort. L'altro è Giampaolo Tarantini, ultra-finanziato da B., pluri-infognato in inchieste di ogni tipo, dalla prostituzione alla corruzione, dallo spaccio all'associazione a delinquere. La sua massima? "Le ragazze e la cocaina sono la chiave per il successo nella società", per dire. Due personaggi che con le loro rivelazioni potrebbero affossare definitivamente la posizione dell'ex Presidente del Consiglio. E niente, nelle ultime settimane l'house organ portante di Arcore - "Chi", diretto da Alfonso Signorini - è indaffarato in una curiosa campagna mediatica, che ci mostra la vita di questi Papi Boys sotto una luce, come dire, diversa. Chissà come mai.

- 2 novembre 2011, "Chi":


- 30 novembre 2011, nuovo numero di "Chi":


[clicca per ingrandire]