giovedì 15 dicembre 2011

Dice che ci si ritrova.


La badante, grazie. Silvio Berlusconi è alla presentazione del libro di Bruno Vespa (...) e a poche ore dalla strage di senegalesi provocata dal nazifascista Casseri, decide di farci sapere (ancora una volta) quello che pensa del Duce, di quel democratico ventennio, e di quei diari-bufala che continua a leggere da anni ...
"Sto leggendo i diari di Mussolini e le lettere della Petacci e devo dire che mi ritrovo in molte situazioni. Anche con le lettere della Petacci". Lo dice l'ex premier Silvio Berlusconi, che ricorda come Mussolini si lamentasse del fatto di non potere neppure raccomandare una persona. "Che democrazia è questa?", si chiedeva Mussolini. E infatti, fanno notare a Berlusconi, non era una democrazia quella di Mussolini. Ed il Cavaliere: "Beh era una democrazia minore".