martedì 28 febbraio 2012

Sai distinguere il vero dal falso?

"Più di un milione di tesserati", "Un successo incredibile", "La prova che non siamo un partito di plastica", "La gente è sempre più orgogliosa di militare nel nostro partito", "Un risultato straordinario", "Risposta all'antipolitica", "Grande successo dei congressi", "Straordinariamente bello". I vertici Pdl continuano a celebrare con grande enfasi la "nuova fase" del partito fondato da Silvio Berlusconi. E tra congressi e tesseramenti, credo sia giunto il momento di fare un piccolo riepilogo degli ultimi "successi" targati Angelino Alfano e da tutto il "Partito degli Onesti" ...
1. Vicenza, indagano i carabinieri: copia-incolla dagli elenchi dei cacciatori, cittadini iscritti al Pdl a loro insaputa. Tra le 16 mila tessere racchiuse in due 24 ore spuntano fuori iscritti alla Lega, a Rifondazione Comunista e persino cittadini defunti.

2. Savona, iscritti al partito "nomi che non c'entrano nulla con il Pdl", tantissime "famiglie popolari di Albenga", e persino dei consiglieri comunali del Pd.

3. Bari, Digos nella sede del partito, scoperte 139 tessere intestate a ignari cittadini. C'è pure una militante del Partito Democratico.

4. Treviso, valanga di tessere fasulle, ancora copia-incolla da liste venatorie, vengono tesserati esponenti di Lega, Udc, Fli, persino un maresciallo dei carabinieri: che per legge non potrebbe iscriversi ad alcun partito.

5. Brescia, indaga una commissione. Tessera Pdl ad una iscritta al Partito Democratico.

6. Brianza, i carabinieri sentono la coordinatrice del Pdl locale, centinaia di iscritti senza averne fatto richiesta, tra cui minorenni, allettati, malati, dipendenti di politici tesserati in blocco.

7. Salerno, sequestrate 26 mila tessere, indagano i magistrati dell'antimafia. Iscritti persino i morti.

8. Milano, si mobilita il Cepu, che ordina ai propri dipendenti: "Iscrivetevi al Pdl".

9. Modena, l'ombra della Camorra dietro un boom di tessere definito "allarmante". Il Pdl manda immediatamente un commissario ad indagare: Denis Verdini.
E ultimissima:
10. L'Aquila, per il congresso il partito fa arrivare da Sulmona 3 pullman pieni di dipendenti di un call center riconducibile all'Onorevole Pdl Sabatino Aracu. "Persone portate sia per fare numero" - denuncia il segretario regionale Ugl Peretti - "sia per votare, visto che qualcuno ha pagato loro le tessere ... una cosa così squallida non l'ho mai vista".
...