martedì 27 marzo 2012

La mano giusta.

"Sarà una cosa grandiosa", dichiara Graziana Capone - l'Angelina Jolie di Bari - uscendo da Palazzo Grazioli. Ma sul progetto vige ancora il massimo riserbo. Da alcuni mesi Silvio Berlusconi sta lavorando al film-documentario che dovrà "ristabilire la verità" sugli ultimi 18 anni di carriera politica, la sua, dalla discesa in campo alle dimissioni di novembre. Dovrà essere un "capolavoro", scrive il Corriere della Sera. Lo staff papale ci sta dando dentro da settimane, notte e giorno. Altroché riforma del lavoro. Il titolo è ancora "top secret", e pure il regista non è facile da trovare. Il Cavaliere esige "un talento di chiara fama, con un palmarès internazionale e il dono caratteriale di non fare ombra al protagonista". Carlo Vanzina è già stato contattato? Non lo sappiamo. Fin'ora Berlusconi ha cambiato la bellezza di 4 registi, e ne sta cercando il quinto:
"Non riesco a trovare la mano giusta",
si è sfogato.