lunedì 16 aprile 2012

Il ritorno del penefattore.

(Anche sul sito dell'Espresso


Se c'è da aiutare una vedova madre di tre figli che versa in gravi difficoltà economiche, ecco che "Silvio Berlusconi non può farsi carico di casi individuali", ma quando si parla di personaggi del carico di Ruby Rubacuori, Noemi Letizia, Lele Mora, Emilio Fede, Marcello Dell'Utri, Valter Lavitola, Giampaolo Tarantini, le gemelle De Vivo, Nicole Minetti e molti altri - figure spesso coinvolte in processi che lo riguardano - beh, guardate un po' ...

Silvio Berlusconi, 29 ottobre 2010:
"La telefonata per far rilasciare Ruby dalla questura? Sono una persona di cuore e mi muovo sempre per aiutare chi ha bisogno di aiuto".
Sivlio Berlusconi, 12 aprile 2011:
"Ruby ha raccontato davanti a me e a tutti una storia dolorosa che ci ha persino commosso. L'avevo aiutata e le avevo persino dato la possibilità di entrare in un centro estetico con un'amica che lei avrebbe potuto realizzare se portava il laser antidepilazione per un importo che a me sembrava di 45mila euro. Invece lei ha dichiatrato di 60 mila e io ho dato l'incarico di darle questi soldi per sottrarla a qualunque necessità, per non costringerla a fare la prostituta".

Silvio Berlusconi, gennaio e novembre 2011
Sabina Began, coinvolta nello scandalo escort: "Il presidente mi ha aiutato tante volte, ma come un padre" ... "A qualsiasi persona che va da Berlusconi e dice di essere in difficoltà lui dice: ok, ti dò quanto hai bisogno. Qualsiasi persona giovane, vecchio, brutto con la gobba: a lui piace dare".
Silvio Berlusconi, 16 gennaio 2011:
"Sono destituite di ogni fondamento le accuse a Emilio Fede, a Lele Mora e a Nicole Minetti. Emilio Fede è un amico carissimo da sempre. Lele Mora lo conosco da molti anni per il suo eccellente lavoro a Mediaset. L'ho aiutato in un momento di grande difficoltà economica e di salute e sono orgoglioso di averlo fatto. So che, quando potrà, mi restituirà quanto gli ho prestato".
 Silvio Berlusconi, 2 febbraio 2011:
Bonifici per la showgirl Alessandra Sorcinelli, 160 mila euro. Causale: "Aiuto per gli studi".
Silvio Berlusconi, 26 febbraio 2011:
Dal conto personale dei Monte dei Paschi escono 483 mila euro, 29 bonifici, ci sono anche i soldi versati alla madre di Noemi Letizia. Causale: "Presito infruttifero".
Silvio Berlusconi, 13 agosto 2011:
Prestito al Senatore Marcello Dell'Utri, una decina di milioni di euro, che dice: "A lei che gliene frega? ... Ognuno di noi in questo paese non è più libero di chiedere un prestito ad un amico? ... Ma quale dono, che il Cavaliere faccia un prestito sono affari miei, non debbo dirlo a nessuno".
Silvio Berlusconi, 24 ottobre 2011:
"Non ho comprato il silenzio di Tarantini e Lavitola, è un sospetto infondato. Dopo lo scandalo della sanità a Bari, Tarantini si ritrovò sul lastrico. Venne da me sua moglie a dirmi che non avevano neppure i soldi per la cena delle loro bambine. Mi commossi. Era molto triste vedere qualcuno che si era conosciuto in una condizione di grande benessere, finito in una situazione così drammatica. Fu così che cominciai ad aiutarli ... 

Poi Lavitola, che conosceva i Tarantini perché accompagnava il figlio alla stessa scuola della loro figlia, fece di testa sua chiedendomi in seguito di rimborsargli quanto aveva anticipato. Infine, qualche mese fa, Tarantini chiese insistentemente di vedermi. Lo incontrai con sua moglie e con Lavitola. Mi disse di voler tornare a fare l'imprenditore e mi chiese di concedergli un finanziamento di 500.000 euro per riprendere, in Sud America, un'attività simile alla precedente e in particolare per la commercializzazione delle protesi, promettendomi che mi avrebbe restituito il finanziamento sino all'ultimo centesimo. Lavitola mi disse che poteva mettergli questa somma a disposizione in Uruguay presso una banca di cui era cliente. Mi sembrò un progetto serio. Mi lasciai convincere e misi a disposizione di Lavitola analoga somma in Italia". 
Silvio Berlusconi, 14 apile 2012:
"Io non avevo e non ho nulla da nascondere. Ho usato il bonifico bancario proprio perché si tratta di soldi trasparenti, totalmente tracciabili, come risulta dal rapporto Bankitalia ... La Minetti mi ha chiesto un aiuto in un momento di difficoltà e io gliel’ho dato volentieri. Quando una persona amica in difficoltà chiede aiuto, non è necessario approfondire la destinazione. Comunque, quali altre risorse poteva avere la Minetti per opporsi in modo efficace a una così poderosa macchina giudiziaria, e pagare le parcelle degli avvocati per difendersi e far valere le proprie ragioni, dopo che era stata coinvolta in modo così clamoroso in una vicenda assurda, con accuse costruite sul nulla? ... Le sorelle De Vivo mi hanno messo al corrente di una situazione molto triste di indigenza in conseguenza di una incursione della magistratura nella loro vita familiare ...
...