sabato 21 luglio 2012

Dovete vedere.

Eccomi ai confini della città, laddove nessuno mi conosce, fatti forza, entra in quell'edicola, dentro fuori, bang bang, lo devi fare, per te, per i tuoi lettori, per questo blog. Cappellino schiacciato sugli occhi, sono dentro, ed è subito accento svedese: "Scusi, ce l'ha il nuovo numero di Chi?". Lo pago, fitta al cuore, l'immagine di Signorini mi taglia le gambe, ma non so come ho le movenze di Flash, ed il più letto settimanale italiano è già bello che infiliato dentro al Corriere. Esco, respiro, mi fiondo nella prima bettola, un caffè grazie, saletta in fondo. Apro, fotografo, posto. Faccio sparire tutto.

Lui è tornato in campo, e dobbiamo vedere.


[Clicca per ingrandire - Dal nuovo Chi - 
P.s.: non dite a nessuno che Imu ed Equitalia sono sue creature ...]