venerdì 20 luglio 2012

"L'ultima cosa di cui l'Italia ha bisogno".

Dopo l'annuncio dell'ottantunesima ridiscesa in campo di B., molti di noi attendevano fiduciosi il giudizio dell'Economist. Quanti bei ricordi in questi anni. E com'era prevedibile, eccola, puntuale, la mannaia.

Il ritorno di Berlusconi
L'ultima cosa di cui l'Italia ha bisogno

Poche cose potrebbero essere peggiori per la credibilità e l'affidabilità creditizia dell'Italia del fatto che gli investitori passino i prossimi nove mesi a domandarsi se Silvio Berlusconi tornerà a fare il primo ministro.

[Clicca per ingrandire]