domenica 1 luglio 2012

Berlusconi e la fellatio censurata ...

"Spoleto Arte", l'artista russo Mikhail Misha Dolgopolov espone "a sorpresa" un'imponente opera in bronzo dal titolo "Atto divino", che mima esplicitamente un atto di "sesso orale". Il volto dell'uomo - sempre per quella storia dell'autorevolezza - non può che essere quello del Cav. Il curatore della mostra, Vittorio Sgarbi, se ne accorge e fa sparire tutto, appena in tempo: "Non posso tollerare che si facciano simili affronti senza esserne informato".


[Clicca per ingrandire - Fonte: Il Giornale]