venerdì 21 settembre 2012

Forza Panino


Cose che possono succedere solo qui. Morale. La "Saga del Panino" si è chiusa. Magnificamente chiusa. È ora di andare a casa, Renata.

Marzo 2010, Renata Polverini conquista la Regione Lazio dopo aver corso un grosso rischio: è il caso delle liste elettorali presentate in ritardo - vicenda degna delle peggiori commedie all'italiana - dall'ex politico socialista Alfredo Milioni, che si giustifica così.
«Ero andato alla macchinetta a bere un tè, circolava una brutta influenza, c'erano problemi di dissenteria, mi hanno messo in croce per un panino ... sono solo andato a mangiarmi un panino, non mi sembra grave, no?»
Settembre 2012, in Regione Lazio scoppia lo scandalo "spese pazze", Renata Polverini danza sull'orlo del baratro. L'ex capogruppo e tesoriere Pdl Francone Fiorito detto "Er Batman" viene indagato per peculato. Vacanze, suv, feste, cene (anche al ristorante "Il covo dei briganti"), rimborsi per tutti quanti, un fiume di denaro pubblico scialacquato in maniera vergognosa. E da Bruno Vespa, Fiorito afferma:
«La spesa al Gs di Anagni? Non entro in un supermercato da oltre vent'anni e non faccio mai la spesa. Sarà stata la mia segretaria a comprarmi un panino ... Va bene, va bene, vuol dire che verrò crocifisso per un panino ca'a porchetta ...»
...