sabato 29 settembre 2012

Grazie di tutto, Michaela


"Dai su, non è possibile", continuavo a ripetermi mentre trascrivevo l'intervista dell'onorevole pdl Michaela Biancofiore. Da "La Zanzara" di Radio24, parola di parlamentare. Siate forti.
«Berlusconi in treno? E' stata una cosa assolutamente grandiosa, assolutamente. Lui da grande imprenditore ha sempre viaggiato con gli aerei personali, e ora ha avuto il coraggio di salire s'un treno in mezzo alla gente, una mossa assolutamente popolare. La gente è rimasta sorpresa, è un mezzo che unisce il Paese. Mannò, non è la prima volta che sale s'un treno, da giovane ha preso il tram. E poi il Frecciarossa l'ha creato lui, l'alta velocità l'ha fatta insieme a Necci. Chiamate la figlia di Necci se non ci credete. Non tutti avrebbero fatto quello che ha fatto Berlusconi, non tutti avrebbero preso quel treno, è una cosa eccezionale, sia alla stazione di Roma che in quella di Milano ha ricevuto applausi, strette di mano.

E' straordinariamente in forma, ha pure buttato giù la pancia. Io sogno di rivederlo a Palazzo Chigi. Non tanto per lui, ma per il Paese ... Magari avessi io il suo cervello. Le analisi economiche del mondo che fa lui sono vere e proprie lezioni di economia. Poi arriveranno tutti dietro e capiranno che lui aveva ragione, come poi è sempre stato dimostrato. Sarebbe bello restare ad ascoltarlo per ore. Raramente ci si imbatte in una visione così limpida di come va l'economia mondiale, come va l'economia di mercato, di cosa dovrebbe fare l'Europa, di quali dovrebbero essere le soluzioni per la crisi. Magari lo ascoltassero sempre! E' di un'intelligenza ... e poi è di un giovanilismo unico, è un esempio anche per i bambini, per i figli, per ciascuno di noi.

("In Argentina hanno intitolato un bordello con il nome del Cavaliere, non credo si possa parlare di prestigio internazionale", fa notare il conduttore) E vabbé, ha il difetto che gli piacciono le donne, e allora? Almeno è normale, mica come Marrazzo che andava a trans. Ma poi voi avete le prove che lui andava con tutte 'ste donne ... per me erano dicerie. Lewinsky elette nel Pdl? Non ne conosco una di poco seria, e guardi che io e le mie colleghe ci costituiamo parte civile se continuate con questa storia eh! Io l'altro giorno ho trovato una signora di 80 anni, e sa cosa mi ha detto? "Faccia una carezza a quel fiol, a quel figliolo di Berlusconi". Se una signora di 80 anni parla così, significa che Silvio è ancora nel cuore di tante nonne, tante mamme.

Oggi Draghi e Monti seguono l'agenda Berlusconi, dicono che le sue sono sacrosante verità , e lo stimano apertamente. Quando il Cavaliere andava ai vertici di Stato e di Governo era l'unico che aveva lavorato realmente in vita sua, l'unico che aveva fatto impresa, l'unico che conosceva il mercato mondiale. Gli altri erano professorini, avvocatuccoli. Diciamocela tutta. Sarkozy era un avvocatuccolo di provincia. La Merkel era una funzionaria della Germania dell'Est. Obama era un modesto avvocato che è stato montato tantissimo dal sistema mediatico. E Berlusconi era l'unico che ha creato un impero con le proprie mani e dava lezioni a tutti. Diciamolo, nessuno era un TAICON come lui, giganteggiava rispetto agli altri, perché aveva una Visione. Ditemi, quanti Berlusconi ci sono nel mondo?».
[audio: dal minuto 2]