mercoledì 5 settembre 2012

Non l'hanno capita


Dunque, le cose sono andate più o meno così. Beppe Grillo pubblica sulla propria bacheca facebook un fotomontaggio con un falso scoop del Corriere della Sera. Roba fatta in casa, nemmeno troppo bene. Si capisce subito che è uno scherzo. Beppe lo scrive chiaramente, l'immagine arriva dai grillini di Rimini. Ultimamente ha subito molte critiche, a volte ridicole ed ingiuste, a volte ben argomentate, e a mio avviso condivisibili. Probabilmente per sdrammatizzare un po' - della serie "ecco, manca solo che mi attacchino per una cosa del genere" - decide di postare questa prima pagina patacca, certo di rivolgersi ad un pubblico sveglio e bello abituato al tipico humour genovese.

Ecco: da lì in poi, un immediato, inarrestabile psicodramma a 5 stelle. Cascarci era impossibile, non solo per la qualità ed il contenuto dell'immagine, ma anche perché la scritta "fotomontaggio" campeggiava in bella mostra. Ciao. Cinquemila like, duemila condivisioni, e soprattutto più di duemila messaggi di fan inferociti con il quotidiano diretto da Ferruccio De Bortoli, con la stampa italiana, con il mondo intero. Una maggioranza schiacciante di grillini, 80-90% minimo, ha creduto che quella prima pagina fosse realmente finita nelle edicole: e allora ecco il fiume di commenti imbarazzanti, a tratti violenti, autotrollata che non lascia scampo, epic fail senza mandanti esterni, che se questo è il "cambiamento", se questo è il "futuro", beh, sì, c'è da preoccuparsi.

[Ecco un assaggio:]


[qui il post di Beppe Grillo e tutti i commenti]