venerdì 23 novembre 2012

Lo chiameremo Luca

"Quando la rete uccide", "Se basta un click per sentirsi morire", "Vietato vietare", demonio facebook. Sul modo - pessimo - con cui il Fatto Quotidiano ha raccontato il suicidio del quindicenne romano A.S., ha già scritto tutto Fabio Chiusi. Poi però c'è pure quella prima pagina. "Lo chiameremo Luca, martedì scorso si è impiccato". Capisco l'intento, certo che se poi, immediatamente sopra, si pubblica lo striscione "ciao Andrea", beh, fate voi.


[grazie Andrea Nichele]