mercoledì 14 novembre 2012

Si candida nel Pdl. Davvero.

Scrittore, avvocato, signoraggista spinto, già parlamentare europeo, già fraterno a Domenico Scilipoti, per pubblicizzare le sue fatiche letterarie ha ingaggiato personaggi del calibro di Ruby Rubacuori, Lele Mora, Manuela Arcuri, Sara Tommasi, Vittorio Sgarbi. Luigi Alfonso Marra è questo e purtroppo molto altro, e ora si candida alle primarie del Pdl: "Tutti sacrificheranno Berlusconi, lo rovineranno, io invece lo difenderò. E per questo potrei vincere".


[grazie a @pietrosalvatori]