venerdì 11 gennaio 2013

"Faccio da capretta"

 
Ho appena scoperto che il personaggio più interessante della puntata di Servizio Pubblico di ieri sera è stato Massimo Boldi, per poter assistere allo scontro "Berlusconi vs. Santoro" ha fatto di tutto, a partire dallo scambio di tweet con Giulia Innocenzi. Sentite cosa dice poi ad Aldo Cazzullo, Corriere della Sera:
Cinecittà, teatro 3, ore 20. Il primo ad arrivare è Roberto Gasparotti, che è qui per l'ispezione. Gasparotti è uomo-chiave del berlusconismo: da sempre controlla luci e inquadrature quando il capo va in tv. (...)

Il secondo ad arrivare è Massimo Boldi: «Sono qui nel ruolo di capretta». Prego? «Non lo sa? Alla vigilia di una corsa importante, nella stalla del purosangue mettono un animale mite, di solito una capretta, per metterlo calmo. Ecco, la capretta sono io. Il purosangue è il mio amico Silvio». Infatti, appena arriva Berlusconi, Boldi si infila con lui al trucco: «E pensare che stasera su Canale5 fanno un mio film, Matrimonio alle Bahamas ...».

Poi l'attore accompagna l'ex premier in studio, i due conversano fitto, sembrano recitare una parte, presidente sta facendo le prove per Santoro? «Ma no, stiamo rifacendo lo sketch del divano Lillo! Ai tempi del Derby era il cavallo di battaglia di Massimo. Ve lo ricordate? Quello del cliente che paga dieci milioni un divano che costa un terzo e sul libretto delle istruzioni trova scritto: "Sei un genio!"».