martedì 19 febbraio 2013

Dedicato a tutti quelli che "ora il Financial Times sta con Berlusconi"

Sono bastati un paio di editoriali del solito Munchau, critici con la linea rigorista tracciata Mario Monti, per far esultare i piani alti del Popolo della Libertà, da Brunetta a Formigoni, solo per citarne alcuni. Ovviamente la linea del quotidiano finanziario più autorevole del mondo, sul Cavaliere, è la stessa da anni, e non è di certo cambiata ora. Ecco un pezzo di alcuni giorni fa, Financial Times, tradotto da Internazionale, nuovo numero.


[clicca per ingrandire]