venerdì 15 febbraio 2013

"E' esploso un boccione d'acqua" is the new "il cane mi ha mangiato il quaderno"


In Regione Liguria lo scandalo spese-pazze tiene banco da un bel po' di tempo, investe la maggior parte dei gruppi consigliari, ed ogni giorno ci regala nuove, inquietanti sorprese. Leggiamo dal Secolo XIX di oggi:
Genova - La commissione Rendiconti ha appena finito di sfogliare i bilanci del 2012 e Matteo Rossi (Sel), fresco assessore allo Sport e Personale della giunta Burlando scrive per annunciare di avere perso scontrini per 6600 euro. Tempi scenici perfetti. La prima cosa che mette sul tavolo è la fotografia del suo ufficio al secondo piano di via Fieschi: il soffitto di cartongesso appare squarciato da una perdita d’acqua. È accaduto nella notte tra l’8 e il 9 luglio. «È esploso un boccione di acqua al piano di sopra» spiega lui. Il risultato è che sono stati alluvionati fatture, scontrini e ricevute. Perizia, foto, autocertificazione delle pezze giustificative andate perdute sono finite nella relazione di accompagnamento del bilancio 2012 di Sel.

E il 6 febbraio, giorno in cui la commissione rendiconti ha cominciato il suo lavoro, il presidente Monteleone si è visto recapitare anche una lettera di Rossi: «Caro presidente» ho perso le fatture nell’alluvione, accetta questa autocertificazione (...)»