++ Ci si rivede a settembre.


mercoledì 20 febbraio 2013

Manco parcheggiare in pace

-
Accade a Lodi. Piazzi l'auto in un parcheggio delimitato da linea blu, paghi, e questo pubblico servizio in cambio cosa ti restituisce? Una ricevuta con un bel logo della Lega Nord, da esporre sul parabrezza.


[fonte: Repubblica]

22 commenti :

Anonimo ha detto...

non è lecita quella pubblicità.

bustocco

Candidus ha detto...

Ahaah…ma questa è geniale…sono alla disperazione.

Anonimo ha detto...

tale e quale al problema dei simboli leghisti sulla scuola di Adro.

Qui dovrebbe esser peggio perchè a pagamento.

(cittadino incazzato)

Anonimo ha detto...

non potevano pargarVi il parcheggio già che c'erano.
tanto usano soldi Nostri anche per questo scontrino pubblicitario.

adryx_92 ha detto...

In questi giorni NON andrò a parcheggiare in centro Varese...

Anonimo ha detto...

Pubblicità con i nostri soldi, pezzenti....

Anonimo ha detto...

leghisti vi regalo un idea, stampate il simbolo sui rotoli di carta igienica! Avrete un successone economico!

XXX

Anonimo ha detto...

No signori,credo proprio che sia regolare:è il comune di Lodi che ha trasformato la ricevuta del parcheggio in uno spazio pubblicitario a pagamento per fare cassa.

La Lega ha soltanto acquistato quello spazio pubblicitario per la propria propaganda.

Orribile ma regolare.

Vanni.

Anonimo ha detto...

Auto blu -sangue blu -strisce blu nun te reggae piu'
Sergetto

Anonimo ha detto...

Vanni hai ragione, non conosco bene la normativa, ma se nelle due giornate nelle quali si vota un cittadino va al seggio parcheggia l'auto a pagamento con lo scontrino leghista, è come mettersi fuori dal seggio a distribuire volantini elettorali?

meo patacca

Primo Junior ha detto...

La concessione per il parcheggio delle auto in genere ce l'hanno aziende miste. Il 51% al comune e il rimanente ai privati, almeno così nella mia zona. Se il privato, entrato grazie agli aiuti della politica è un esponente della segha nord, movimento per una panzania libera, per continuare ad avere la concessione, tocca farsi la pubblicità sui propri tagliandi. Sinceramente non so dirvi, per quello esposto da mea, se tutto ciò possa essere regolare nei giorni delle votazioni. Saranno i partiti di opposizione di Lodi che dovranno muoversi con i propri legali, per congelare almeno 48 ore prima di andare a votare per la liberazione della panzania.

Anonimo ha detto...

Regolare un par de palle! Io ti pago la sosta e sulla ricevuta esigo che non ci sia altro che i termini autorizzativi alla fruizione del parcheggio.
Se poi a sbagliare è stato il comune o la pro loco o il parroco poco importa.
Quella pubblicità su un titolo rilasciato a pagamento deve essere rimossa.

Anonimo ha detto...

io lavoro a Varese....
ma se cercano di rifilarmi questa carta igenica....
li pago con una centra sul grugno...
poffo.

Anonimo ha detto...

Ma sapete qual è il colmo? Che la giunta a capo del Comune di Lodi è di centro-sinistra!!!
Pecunia non olet...

pinoz67 ha detto...

G.E.N.I.A.L.A.T.A.!!!

Anonimo ha detto...

@Meo Patacca
NO.E' come avere il manifesto della Lega davanti all' ingresso del seggio.

Ma è il comune di Lodi a mettere a disposizione lo spazio pubblicitario davanti al seggio,la Lega lo ha soltanto acquistato.

Nella foto si vede bene,in basso, la scritta committente responsabile,e sotto dovrebbe anche esserci altro ma l' immagine non è completa.


Vanni.

Primo Junior ha detto...

Eh si, giunta di centro sinistra e concessione alla sega nord. Mha? Andiamo a lavorare che è meglio.....

Anonimo ha detto...

Se si arriva a questi mezzucci vuol dire che sono con l'acqua alla gola.

Siete solo dei barbari sognanti.

Ora in edicola vendono la "Fede Padana" - POVERI FESSI

Granduca di Moletania ha detto...

Non credo proprio sia stata una buona idea.
Io ogni volta che devo pagare il parcheggio tiro di quelle "madonne"!!!
Se fossi di quelle parti saprei contro chi indirizzarle e voterei altri.

Anonimo ha detto...

@ Vanni, il dubbio è, se la Legge sul divieto di fare propaganda ideologica davanti ai seggi elettorali durante i giorni delle votazione è ancora in vigore, dovrebbero intervenire Magistarura e organi di Polizia per ripristinare ordine e regolarità.

Che succede se si bloccano i parchimetri per due giorni, ci sarebbe un danno erariale?

E' proprio vero che consegnare la politica agli ignoranti è come dare una pistola carica in mano ad un incapace.

meo patacca

Anonimo ha detto...

La tassa dei parcheggi(che non rientra nel computo della pressione fiscale)a La Spezia è gestita dalla società ATC mobilità e parcheggi : 70% del comune SP e 30% dalla ATC che gestisce il trasporto urbano con soci la provincia SP e 27 comuni compreso il capoluogo.
Che dire:Tutta la città, compreso parte della periferia è a pagamento in barba alla legge,e la pubblicità sui biglitti è del nuovo centro commerciale Ipercoop Le Terrazze.Tutta Italia è paese!

Anonimo ha detto...

se una percentuale degli introiti economici provenienti dai parchimetri finisce nelle casse comunali e nei giorni delle votazioni saranno chiusi il danno all'erario esiste, quindi gli enti preposti dovrebbero intervenire giuridicamente chiedendo i danni, paradossalmente lo stesso Comune che ha rilasciato la concessione.

meo patacca