giovedì 28 marzo 2013

"Statua di Marte: rimosso il pene finto voluto da Berlusconi"

L'opera l'aveva fatta arrivare direttamente dalle Terme di Diocleziano, per abbellire Palazzo Chighi. Ma il capolavoro non era abbastanza, e di quell'evirazione figlia del tempo, l'allora premier Berlusconi non ne voleva sapere. E allora ecco un bel pene finto, chirurgicamente appiccicato al Dio della Guerra. Costo, tra una cosa e l'altra, 70 mila euro. Ora, dopo tre anni, la statua di Marte e Venere è stata riportata a casa, e ripristinata: via mani, scudi, e peni posticci. 

Ah, la notizia arriva fino in Norvegia, sempre per quella storia dell'autorevolezza.


- clicca per ingrandire -