mercoledì 1 maggio 2013

L'incompreso

Altroché inciucista, intervistato dal Corriere della Sera di oggi, Massimo D'Alema ci rivela che.
Allora le pesa la nomea dell’inciucista?
«Voglio rivelarle che, durante l’elezione per il capo dello Stato, il presidente Berlusconi ha avuto la cortesia di chiamarmi al telefono per spiegarmi le ragioni per le quali non riteneva possibile la convergenza sul mio nome. "La maggior parte dei nostri elettori non capirebbe, perché la considerano uno dei nostri avversari più pericolosi"».

E lei che gli ha risposto?
«La ringrazio: se volesse fare un’intervista per spiegare questo concetto anche a qualche elettore di sinistra...».