giovedì 2 maggio 2013

Quando Berlusconi regalava foulard in seta a Hillary Clinton

2010, Wikileaks pubblica migliaia di documenti riservati della diplomazia statunitense. L'allora primo ministro Silvio Berlusconi viene descritto come un leader «inetto, vanitoso e ridicolo», «fisicamente e politicamente debole», un «clown» protagonista di «continue feste selvagge». In pubblico il nostro ex premier prova a ridimensionare la cosa. Privatamente, ci rimane malissimo. E' distrutto. E non si lascia scappare l'occasione per incontrare privatamente Hillary Clinton, allora segretario di Stato Usa. Prova a correre ai ripari, a modo suo. Le regala foulard di seta Marinella, e le racconta struggenti storielle sul suo passato, di quanto sia legato agli Usa, e quanto ami la civiltà americana. L'aneddoto viene riportato dal giornalista della Bbc Kim Ghattas, nel suo nuovo libro: "Un viaggio con Hillary Clinton: da Beirut al cuore del potere americano". 

Ne scrivo sul sito dell'Espresso.