sabato 17 agosto 2013

Non è Borghezio

«Isinbayeva, per me possono anche prenderti e stuprarti in piazza. Poi magari domani ci ripenso. Magari mi fraintendono».
Gianluigi Piras, membro della segreteria regionale del Partito Democratico, Sardegna. Davvero.


Update: Piras si è scusato con una lunga nota ed ha presentato dimissioni irrevocabili da ogni incarico di partito. Ha provato a spiegare il senso del suo "paradosso", assumendosi ogni responsabilità: "non sono riuscito a farmi capire, ed è giusto che io paghi", ha concluso.