giovedì 19 settembre 2013

L'avvocato di Berlusconi: "In Parlamento non ci vado mai, e sì, lo stipendio lo prendo lo stesso"

 
Piero Longo, onorevole Pdl e avvocato di Silvio Berlusconi, un tasso di assenze che supera il 98%. Intervistato da La Zanzara, Radio24, ieri ha dichiarato:
«È vero, non vado mai alla Camera, ci vado rarissimamente, e non mi sento in colpa. Non ci vado perché faccio quello che voglio, la Costituzione me lo consente, e poi la politica non si fa in un Palazzo dove si perde tempo. Non vado anche per fare un piacere ai grillini e ai miei avversari, così hanno un avversario in meno. Dovrebbero essere contenti». Ma perché non si dimette?, lei continua a prendere lo stipendio (oltre 12mila euro netti al mese) chiedono i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo?: «Certo che continuo a prenderlo. Il popolo si incazza? Ma quale popolo... sensi di colpa? No, il senso di colpa è una stupidaggine. Quando vado alla Camera mi sento in colpa solo con me stesso. Mi chiedo cosa sto a fare lì a perdere tempo, e ho pure un’età avanzata».