lunedì 16 settembre 2013

Lega Nord: "Stiamo con gli indipendisti catalani!". Indipendisti catalani: "Ma chi vi vuole?!"


Come sapete la settimana scorsa, in occasione della giornata nazionale della Catalogna, centinaia di migliaia di persone hanno manifestato per chiedere l'indipendenza della regione iberica dal governo di Madrid. In Italia solidarietà ed attestati di stima dai vertici della Lega Nord non si sono fatti attendere. Salvini: "Siamo tutti catalani!". Cota: "In Europa soffia un vento forte di autonomia! Le rivendicazioni della Catalunya sono come le nostre". Calderoli: "Indipendenza in Catalogna, poi in Scozia, e poi in Padania!". Bossi: "I 400 chilometri di catena umana della Catalogna sono solo l'inizio, la Padania verrà perché i grandi popoli sono in marcia. E riprenderemo anche il rito dell'ampolla!". Maroni: "Stiamo con i catalani, ammiriamo questo popolo: tutta la dirigenza politica catalana avrà la Lega al loro fianco!". 

Gli onorevoli legisti, capitanati dal Senatur, non hanno perso occasione per presentarsi a Montecitorio sfoggiando i colori catalani. Purtroppo le immagini di quelle magliette sono arrivate fino in Spagna, e l'Assemblea Nazionale Catalana (gli organizzatori della gigantesca manifestazione iberica) ha immediatamente preso le distanze dai deputati padani, con questo imperdibile comunicato:
"L'ANC è rimasta sorpresa e molto preoccupata nel vedere la foto dei membri della Lega Nord indossando magliette con la estelada (la bandiera catalana indipendentista) il giorno della Diada, come segno di solidarietà con l'indipendenza della Catalogna.

Vogliamo chiarire che noi ci sentiamo al polo opposto di questo partito politico italiano di estrema destra, xenofobo e omofobo e rifiutiamo pubblicamente qualsiasi avvicinamento, per cui vi chiediamo di condividere questo "post" nelle vostre pagine di facebook per aiutarci a dare informazioni corrette e chiare.


ASSEMBLEA NAZIONALE CATALANA"