venerdì 13 settembre 2013

Silvio: "amo Dudù, può cacare dappertutto!"

Imperdibile pezzo di Tommaso Labate, sul Corriere di oggi.
ROMA - Dicono che il dramma sia la notte. E che a chiudere occhio durante le ore di buio Silvio Berlusconi non ci riesca proprio. Qualche volta prende Dudù, il cane di Francesca Pascale per il quale ha un'autentica venerazione, e lo porta a fare due passi nel mastodontico prato della villa San Martino. «Questo cane è la mia gioia», ripete a tutti. E lo si capisce dalla libertà granitica, totale, assoluta, che l'ex premier ha conferito all'animale domestico nel perimetro della residenza Arcore, dove Dudù sceglie a piacimento come, quando e soprattutto dove fare i suoi bisogni. 
[...]