venerdì 22 novembre 2013

Bus vuoti per i congressi di Berlusconi: li paghiamo noi

"Forza, tutti al congresso di Silvio!". "Ah, non ci va nessuno?". "Vabbè, il bus lo mettiamo in conto ai cittadini". Spese pazze in Regione Piemonte, leggiamo da La Stampa di oggi:
Angiolino Mastrullo è uno dei 43 consiglieri della Regione Piemonte che ha ricevuto l’avviso di conclusione indagini. Sta per essere rinviato a giudizio. Ha 64 anni, giornalista e imprenditore, arriva dal Psi, è stato uno dei fondatori di Forza Italia in Piemonte. Gli contestano spese per 39 mila euro per ristoranti, bar e generi alimentari. Altri 8 mila 700 euro per acquisti vari: televisori, cuffie, gioielli, articoli per animali, occhiali, valigie in pelle, biglietti per le partite. Ma anche un rimborso spese davvero particolare, unico nel suo genere. E cioè 13 mila 300 euro per una trasferta a Roma, in occasione del congresso nazionale del Pdl del 30 giugno 2011. (...)

In estrema sintesi: il viaggio fallimentare dei simpatizzanti-volontari del Pdl, che dovevano andare a sentire Berlusconi, è stato pagato con soldi pubblici, per evitare controversie legali con l’autista del pullman stesso, inferocito dal mancato introito. Un piccolo spaccato di vita politica.