venerdì 3 gennaio 2014

La top ten delle "parolacce" 2013


 Ecco le 10 "parolacce" dell'anno, scelte ancora una volta dallo psicolinguista Vito Tartamella:
1) "Fottutto dittatore" (le attiviste Femen contro Vladimir Putin)
2) "In Europa dicono che ho le palle d'acciaio" (Enrico Letta intervistato dall'Irish Time)

3) Gesto dell'ombrello (Maradona contro Equitalia, da Fabio Fazio)

4) "La strega è morta", etc. (manifestazioni di giubilo dopo la morte della Thatcher)

5) "Ci sono troie in giro in Parlamento che farebbero di tutto, dovrebbero aprire un casino" (Franco Battiato)

6) "Sono inorridito che in Italia abbiano vinto due clown" (Steinbruck, rivale della Merkel alle ultime elezioni, su Berlusconi e Grillo)

7) "Giustizia a puttane" (titolo di prima pagina di Libero)

8) "E adesso andiamo a vedere il negretto di famiglia" (Paolo Berlusconi su Balotelli)

9) "Fottuta merda!!!" (A.J. Clemente, giornalista televisivo americano subito licenziato da Kfyr-tv, emittente del North Dakota) e "Me so' rotta er cazzo" (Laura Tangherlini, giornalista televisiva di Rainews)

10) "Parlamento, ecco i trombati eccellenti" (tweet partito dall'account ufficiale di Palazzo Chigi dopo le elezioni politiche di febbraio e poi cancellato in fretta e furia)