domenica 9 febbraio 2014

Quando il grillino Di Battista voleva partecipare ad "Amici"

Lo rivela Franco Bechis, su Libero di oggi. L'onorevole Alessandro Di Battista, punta di diamante del Movimento 5 Stelle, passò la prima selezione di "Amici", il noto programma Mediaset di Maria De Filippi, sezione "attori".
Qualche settimana fa era circolata la leggenda metropolitana di un alto gradimento riscosso addirittura da Silvio Berlusconi. (...) Sarà stata la sua amica Michaela Biancofiore a spargere la notizia, ma non è così credibile. Oggi per Di Battista non sarebbe un plus il plauso di Berlusconi. Qualche anno fa però gli avrebbe fatto non poco comodo. Il gigante (alto quasi due metri) a cinque stelle avrebbe sognato infatti un futuro da attore o conduttore televisivo dopo la sua laurea al Dams di Roma Tre (2004). D’accordo, non era facile sfondare in quel mondo. Ma Di Battista ci aveva pure provato.

Un po’ per scherzo, un po’ sul serio si era presentato nella sezione «attori» di Amici, il talent condotto sulle reti televisive di Berlusconi da Maria De Filippi. Aveva fatto una buona impressione, ricordano bene i selezionatori. E infatti era riuscito a passare le forche caudine delle prime prove, procedendo e sperando di arrivare nel gruppo che avrebbe poi animato la trasmissione. A pochi passi dal traguardo andò male. E forse è stata la fortuna di Di Battista, perché la mancata carriera da attore gliene ha spalancata una più politica. Tornato in Università si è sudato (2007-2008) un master alla Sapienza in tutela internazionale dei diritti umani.

- il video con le sue capacità artistiche -