lunedì 31 marzo 2014

Silvio rispondi: dov'è finito il gattino Miele?

L'interrogativo del giorno lo solleva indubbiamente Filippo Ceccarelli, su La Repubblica. Dov'è finito quel gatto che inseguiva il topolino meccanico "Prodi"?
CERTO che è sospetto questo improvviso amore di Berlusconi per Fido e Micio, per giunta trovatelli, e la benedizione di Madre Teresa di Calcutta. Dinanzi alle meraviglie del creato il cinismo è doppiamente riprovevole, ma per quel po’ che si è studiato il personaggio, la sua vera e antica passione erano le piante, donde la splendida raccolta di cactus alla Certosa e poi l’orto degli arbusti officinali, con tanto di laboratorio segreto nei sotterranei. Basta: da un anno solo animali. E dire, a ulteriore conferma della scarsa sensibilità mostrata fino a poco fa per il regno animale, che non si hanno più notizie di un gatto, a nome “Miele”, di cui si scrisse che giocava, suscitando viva allegria a corte, con un topolino meccanico ribattezzato “Prodi”. Era il pegno d’amore di un’attrice del primo ciclo d’intercettazioni (2006- 07).
http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2013/12/03/Politica/Foto%20Gallery/dudu_MGzoom.jpg?v=20131204153901