(Purtroppo per motivi di tempo non riesco più ad occuparmi del blog come avveniva in passato: per questo d'ora in avanti pubblicherò solo le chicche irrinunciabili. Continuate a seguirmi su Twitter (@nonleggerlo, lì troverete tutte le segnalazioni) e sull'Espresso (sul sito e in edicola, ogni venerdì). Grazie fratelli, vvb e stay-non) ____________________________



domenica 20 luglio 2014

Il nostro vicepresidente del Senato combatte contro Puffo Brontolone

-
Ne scrive il Corriere, e Gasparri non la prende benissimo. (Ci rendiamo conto del livello, sì)


2 commenti :

Granduca di Moletania ha detto...

Di Gasparri mi frega na cippa.
Oggi è l'anniversario della morte di Calo Giuliani (di professione ragazzo) e di tutte le porcherie avvenute a Genova 13 anni fa.
Oggi Carlo avrebbe 36 anni e di Gasparri se ne sbatterebbe .
Un abbraccio.

SlowFreddy ha detto...

Carlo Giuliani non doveva morire in quel modo, e fin qui siamo tutti d'accordo.
Ma santificarlo no, per favore.
Nel momento in cui quel carabiniere gli ha sparato (ripeto, commettendo un errore gravissimo), il "povero" Carlo Giuliani gli stava scagliando contro un estintore.
Per cui Carlo Giuliani (di professione lanciatore di estintori) è stato solo un coglione che ha fatto la cosa più sbagliata nel momento più sbagliato del mondo.
Ribadisco ancora: non doveva pagare con la vita questo gesto, ma da qui a farlo passare per un agnellino ce ne passa.