lunedì 27 dicembre 2010

Su Gianfranco iniziano a girare strane storie ...

Come sapete Vittorio Feltri è ritornato a Libero, e dirigerà il quotidiano assieme a Maurizio Belpietro. L'altro giorno ci siamo divertiti ad immaginare quale sarebbe stato il primo colpo (grosso) esploso dalla nota coppia papale: bene, pur ipotizzando il peggio - robe brutte davvero - non ci siamo andati nemmeno vicino. Un Filippo Facci ancora "sotto shock" lo aveva pure detto: speriamo che non giunga a noi "il Feltri del Metodo Boffo" ... Bene, ci siamo. Ecco l'editoriale di oggi 27 dicembre 2010, ecco a voi il nuovo Libero, saprà subito conquistarvi.

Su Gianfranco iniziano a girare strane storie ...
di Maurizio Belpietro

Girano strane voci a proposito di Fini. Non so se abbiano fondamento, se si tratti di invenzioni oppure, peggio, di trappole per trarci in inganno (...) Toccherà ad altri accertare i fatti.


La prima storia è ambientata in Puglia, anzi, per la precisione ad Andria (...) Qui qualcuno avrebbe progettato un brutto scherzo contro Fini. Non so se sia giusto parlare di attentato, sta di fatto che c’è chi vorrebbe colpirlo in una delle sue prossime visite e per questo si sarebbe rivolto a un manovale della criminalità locale, promettendogli 200 mila euro. Secondo la persona che mi ha fatto la soffiata, nel prezzo sarebbe compreso il silenzio sui mandanti, ma anche l’impegno di attribuire l’organizzazione dell’agguato ad ambienti vicini a Berlusconi, così da far ricadere la colpa sul presidente del Consiglio. Per quel che ne ho capito, l’operazione punterebbe al ferimento di Fini e dovrebbe scattare in primavera, in prossimità delle elezioni, così da condizionarne l’esito. Vero? Falso? Non lo so, chi mi ha spifferato il piano non pareva matto (...)

La seconda storia è ambientata a Modena. Qui lo scorso anno, un tizio uguale in tutto e per tutto a Gianfranco Fini si sarebbe presentato a una signora che esercita il mestiere più vecchio del mondo (...) La signora, che giura di essere nipote di un vecchio camerata, in cambio delle prestazioni avrebbe ricevuto mille euro in contanti (...) Mitomane? Ricattatrice? Altro? Boh!

Perché mi sono deciso a scrivere delle due vicende? Perché se sono vere c'è di che preoccuparsi: non solo qualcuno minaccerebbe l'incolumintà del presidente della Camera al fine di alimentare un clima di tensione nel Paese, ma la terza carica dello Stato dopo aver fatto il moralista con B. ora sarebbe inciampato in una vicenda a sfondo erotico peggiore di quelle rimproverate al Cavaliere (...) Se invece è tutto falso, attentato e puttana, c'è da domandarsi perché le 2 storie spuntino in prossimità dello scontro finale tra Fini e Berlusconi. C'è qualcuno che ha interesse a intorbidire le acque, diffamando il presidente dellla Camera? Oppure si tratta di polpette avvelenate che hanno come obiettivo quello di intaccare la credibilità di Libero?

Oppure si tratta semplicemente di un giornale la cui credibilità è stata decapitata da tempo, e questo, da ora, è vero in maniera imbarazzante.
______________________________________________________

Update: la notizia è esplosa, leggete anche
qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui.