lunedì 10 ottobre 2011

Se gli inglesi vedessero queste foto.

Dunque. In Gran Bretagna stanno facendo un mazzo tanto al Ministro della Difesa, Liam Fox, colpevole di aver permesso all'ex coinquilino e testimone di nozze Adam Werritty "di entrare nel quartier generale della Difesa", partecipare "a incontri internazionali in cui si presentava come «consigliere» senza avere alcun incarico ufficiale" e volare su aerei di stato "a spese dei contribuenti". Fox si è già scusato, figuriamoci, ma lo scandalo appare comunque inarrestabile - anche grazie al lavoro dei nostri amici di Nomfup - e molto probabilmente sfocerà nelle dimissioni del Ministro.

In Italia il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha eliminato le restrizioni in materia di voli di Stato volute dal governo precedente, ha bruciato ogni record per quel che riguarda le ore passate in cielo, e sugli aerei gentilmente offerti dai cittadini italiani ci porta praticamente tutti, dagli amici ai personaggi dello spettacolo, dai menestrelli alle prostitute, dai pusher-pappa ad Emilio Fede, dalle stangone ai faccendieri alle ballerine di flamenco. All'aeroporto di Olbia si ricordano arrivi settimanali di container pieni di veline, aviotrasportate mediante i mezzi dell'aeronautica militare. E se al pluri-indagato Giampaolo Tarantini veniva fornito un visto diplomatico per poter viaggiare assieme al Premier, Valter Lavitola - oggi latitante - accompagnava all'estero Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri in vere e proprie missioni istituzionali, ad esempio con il governo Panamense.

Ah, se gli inglesi vedessero queste foto.


Update: alla fine si è dimesso. Fox.