Ehm.

Pensavo ad uno scherzo. E invece Bruno Vespa l'ha scritto davvero, su twitter.